Marchi Storici Italiani.
PATRIMONIO INESTIMABILE E LEVA STRATEGICA
DEL NOSTRO PAESE


I valori ideali di un’azienda sono cosa concretissima e vivente. Parliamo di bagaglio di talenti, competenze, obiettivi, storia, organizzazione, cultura, cioè di un modello identitario unico e irripetibile, che oggi chiamiamo Cultura d’Impresa e che il Marchio Storico ci racconta tutti i giorni suggerendo emozioni e ricordi ma anche la voglia di dilatare il più possibile nel tempo quella suggestione, vivificando la tradizione nel cambiamento e nell’innovazione.

E allora, non abbiamo proprio altri motivi per costituirci in Associazione Marchi Storici d’Italia, se non il dovere, il bisogno, semplice e primario, di tutelare la nostra Cultura d’Impresa, Patrimonio nazionale.

I Soci Fondatori

Costituita l’8 giugno 2021 è l’Associazione delle imprese titolari di Marchio Storico iscritte al Registro dei marchi Storici di interesse Nazionale presso il Mise, ai sensi dell’art. 31 del D.L. 30 aprile 2019, n. 34 (cd. Decreto Crescita), convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1 della Legge 28 giugno 2019, n. 58.

Il primo requisito dunque per unirsi all’Associazione Marchi Storici d’Italia, è di iscrivere il proprio Marchio Storico al Registro del Mise.


Image
Image
Image

L'Associazione Marchi Storici d'Italia

IL REGISTRO SPECIALE DEI MARCHI STORICI DI INTERESSE NAZIONALE DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO (MISE)

 

Il Decreto Crescita ha previsto che i titolari o licenziatari esclusivi di marchi d’impresa registrati da almeno cinquanta anni o per i quali sia possibile dimostrare l’uso continuativo da almeno cinquanta anni, utilizzati per la commercializzazione di prodotti o servizi realizzati in un’impresa produttiva nazionale di eccellenza storicamente collegata al territorio nazionale, possono ottenere l’iscrizione del marchio nel registro dei marchi storici di interesse nazionale, istituito presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

L’ufficio competente è la Divisione VIII - Marchi, disegni e modelli, e i relativi riferimenti normativi, così come gli elenchi delle aziende iscritte, possono essere consultati sul sito del Mise.

Il Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 10 gennaio 2020, ha istituito il logo Marchio storico di interesse nazionale che le imprese iscritte nel registro possono utilizzare per le finalità commerciali e promozionali e ne ha definito i criteri per l’utilizzo.

Con Decreto del Direttore Generale per la Tutela della Proprietà Industriale, sono state definite le modalità attuative e gli aspetti procedurali relativi alla presentazione delle istanze per l’iscrizione dei marchi storici al registro.

L’iscrizione al registro avviene automaticamente al momento dell’accoglimento dell’istanza depositata dall’utente che ne riceve espressa notifica.

Oltre alla rappresentazione del marchio, il registro contiene, per ciascun marchio iscritto, un numero progressivo di iscrizione, nonché i principali dati bibliografici dello stesso e della correlata istanza di iscrizione depositata.

Image

COME ISCRIVERSI AL REGISTRO SPECIALE DEL MISE E REQUISITI

Dal 16 aprile 2020 è possibile iscriversi al registro dei marchi storici di interesse nazionale.

È stato pubblicato il 7 aprile 2020 sulla Gazzetta Ufficiale il decreto direttoriale che stabilisce le modalità per l’iscrizione al registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale.

Si ricorda che condizione necessaria per l’iscrizione è che il marchio sia registrato da almeno 50 anni e rinnovato con continuità nel tempo o, nel caso di marchio non registrato, che vi sia stato un uso effettivo e continuativo da almeno 50 anni da comprovare.

L’iscrizione può essere richiesta a decorrere dal 16 aprile 2020 presentando una domanda all’Ufficio italiano brevetti e marchi esclusivamente in via telematica, attraverso il portale UIBM.

L’Ufficio provvederà a verificare tali condizioni in un tempo massimo di 60 giorni nel caso di marchio registrato e di 180 giorni nel caso di marchio non registrato.

Si rinvia al sito del MISE dove si potranno trovare i riferimenti normativi e le informazioni necessarie ad approfondire le modalità di iscrizione al registro.

L’Associazione Marchi Storici d’Italia è disponibile a fornire suggerimenti e supporto per l’iscrizione al Registro.

L’Ufficio competente per la registrazione al Registro dei Marchi Storici di interesse nazionale è la Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Le modalità applicative per l’iscrizione sono stabilite dal Decreto 27 febbraio 2020 “Modalità applicative per l'iscrizione al registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale (20A01963) (GU n.92 del 7-4-2020), che può essere scaricato dal seguente link.

Il deposito può essere telematico (Art. 2 del Decreto). Le modalità di presentazione dell'istanza di iscrizione al registro speciale sono:

  • L'istanza di iscrizione al registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale può essere presentata presso l'Ufficio italiano brevetti e marchi esclusivamente in via telematica, attraverso il portale. a cui è possibile accedere previa registrazione, selezionando l'opzione "iscrizione al registro speciale dei marchi storici di interesse nazionale" disponibile nell'elenco delle domande e istanze che possono essere depositate.
  • Per la presentazione dell'istanza è dovuto il pagamento dell'imposta di bollo di importo pari a euro quindici da assolvere secondo le modalità indicate dal sistema di deposito telematico.